• i30683

Cosa vedere in Maramures in 4 giorni

Il Maramures è una regione in Romania con una ricca offerta turistica soprattuto tra la natura. Il paesaggi di montagna e la cultura vi faranno innamorare questa fantastica zona.

Non c'è un periodo migliore perchè durante l'anno il paesaggio cambia drasticamente, ma

per vedere la cultura, le tradizioni e vivere nella natura il periodo migliore è tra Marzo e Settembre.

La fama della regione è dovuta principalmente ai monumenti architettonici tradizionali, oltre 200, perfettamente conservati fino ad oggi. Tutto questo è per gli abitanti della vita quotidiana: belle case tradizionali, meravigliose porte in legno, conosciute in tutto il mondo, belle chiese in legno con torri che sembrano toccare il cielo.



Quali sono le attivita da non dimenticarsi di fare? Di seguito trovi tutti i miei consigli:


  • Mocanita sulla valle del Vaser- tieni presente che devi essere lì prima delle 9 per assicurarti di prendere l'orario di partenza del treno, dopo di che si può godere solo della splendida vista e lascia andare il vecchio Mocanita che fuma un fumo bianco e denso proprio come le opinioni che pensano ci siano. E' obbligatorio prenotare, perchè i posti vanno a ruba. https://www.cffviseu.com




  • Il cimitero allegro di Sapanta - da visitare come un museo. Il coloratissimo Cimitirul Vesel è un campo santo decisamente unico. Le tombe sono dipinte con scene di vita (anche ironiche) della persona che vi è sepolta, le croci in legno sono tutte intagliate e di colori sgargianti mentre sulle lapidi non ci sono parole di cordoglio bensì battute e poesie umoristiche che descrivono il defunto.




  • Il museo del villaggio di Maramures è un museo situato a Sighetu Marmatiei, attraverso la ricostruzione delle tipiche case di legno che fa ritornare l'idea della tradizione e la cultura rumena, ricreando il tipico Habitat, rendendoli affascinanti e unici. Gli interni delle casette sono ben curati e allestite come lo è stato in passato. Ingresso 3 €



  • Il villaggio di Breb è stato incluso tra i borghi più belli di tutta la Romania, e merita veramente la pena visitarlo. Qui vi sembrera' come ritornare indietro dal passato perchè potrete veder passare carrozze con i cavalli, e camminare tra le vecchie strade incontaminate di campagna, ammirando le casette in legno. La domenica è il giorno consigliato per le vedere le grandi celebrazioni religiose. I turisti che arrivano in questo piccolo angolo di paradiso possono imparare a mungere le mucche o raccogliere uova nel nido. Dopo aver terminato il lavoro nei campi, le donne del villaggio si mettono a tessere, dai tappeti ai cappotti. Il villaggio dista circa 40 km. da Baia Mare.



  • Monastero di Barsana- un paradiso di rocce arroccato su una collina questo monastero è in realtà un complesso di edifici tradizionali di Maramures, alcuni più chic rispetto agli altriadornata con fiori, molti fiori. La sorpresa è che qui vivono non solo le suore, ma anche alcuni pavoni che difende quando osi avvicinarti troppo alla loro gabbia.


  • Cascada Cailor - e' senza dubbio, una delle più belle cascate della Romania. È possibile raggiungere la cascata a piedi, camminando lungo un sentiero che parte da Borsa o la seggiova, ma per quest'ultimo è necessario riunire un gruppo di almeno 10-15 persone.

  • Il Monastero dei Peri a Săpânţa e la Chiesa in legno di Ieud Deal ---visto da una distanza di 5 chilometri, questo monastero è considerato la chiesa di legno più alta del mondo ed è anche iscritto nel Libro dei record. La chiesa di legno a Ieud Deal, d'altra parte, è una delle più antiche chiese conservate di Maramures, ma una delle più belle.

  • Parco Nazionale dei Monti Rodna -questo è il secondo parco nazionale in Romania, con molti itinerari turistici e percorsi che i turisti si aspettano di essere ammirati da loro.

  • Area di Mara-Cosau-Creasta Cocoşului, villaggio di Breb - qui si trova un'incantevole destinazione ecoturistica, una terra di chiese in legno, installazioni tecniche contadine in legno, artigianato, un porto popolare e feste tradizionali. Nella zona, il cicloturismo è di casa, con strade verdi e aree protette disponibili. Raccomandiamo la Maramures Heritage Road. Anche in questa zona si trova il villaggio di Breb, che, dal nostro punto di vista, dovrebbe essere un posto obbligatorio da visitare se si arriva a Maramures. Perché? perché qui si può ancora camminare attraverso strade incontaminate, si possono ammirare le vecchie case di legno che sono ancora abitate e si può interagire con la gente del posto, come zia Maria, una donna di 65-70 anni che ci invita a casa sua. Nel villaggio di Breb, il porto tradizionale è ancora tradizionale, specialmente la domenica e le grandi celebrazioni religiose.


Un borgo piccolo di Maramures ma ricco di tradizioni e costumi unici in Romania, è una delle attrazioni turistiche più popolari dalla Romania. Si tratta del villaggio Breb, la cui bellezza rara ha sedotto anche il principe Charles, cosicché ha deciso di acquistare qui più case tradizionali di legno.



Infine, la nostra raccomandazione è di visitare l'area di Maramures perché è una zona meravigliosa, dove le antiche tradizioni sono ancora vive. Qui puoi rilassarti, dimenticando lo stress e lo stress urbano, ammirando paesaggi meravigliosi.



Cosa possono fare i membri?

Il Maramures è una regione ricca di tradizioni e cultura, e dopo aver visitato sighetu marmatiei e la sua natura, può essere una valida alternativa vedere questo particolare luogo. Il cimitero chiamato "Cimitirul Vessel“ ovvero cimitero allegro, è un cimitero associato alla cultura degli antichi Daci, la cui filosofia si basa sull'immortalità. La popolazione considera la morte come un momento molto solenne, soprattutto di gioia, che porterà il defunto non ad una Fina, ma all'inizio di una nuova vita.




Consiglio:

A Sapanta le epigrafi svelano molti dettagli sull’identità delle persone lì sepolte, e sono loro stesse a raccontarsi, al presente e in prima persona, magari ricorrendo a qualche rima.

Attualmente sono presenti oltre 800 tombe decorate e viene considerata come una galleria d'arte. La prima opera risale al 1934 ed è stata realizzata dell'artigiano, poeta e pittore Stan Ioan Pătraș, che decise di realizzare lui stesso la sua futura lapide. Ma la tomba più celebre è sicuramente quella di Dumitru Holdis, le cui miniature sono diventate persino dei souvenir da portarsi a casa.




Le lapidi, memorial del cimitero sono tutte raccolti nel libro «Le iscrizioni parlanti del cimitero di Sapânta» scritto dal professor Bruno Mazzoni. Qualche esempio? «Lui amava i cavalli. Un’altra cosa amava molto. Sedersi al tavolo di un bar. Accanto alla moglie di un altro», oppure «Coloro che amano la buona grappa come me patiranno perché io la grappa ho amato e con lei in mano sono morto».





Insomma, un modo per superare con ironia la paura della morte ed essere ricordati per sempre con il sorriso.





All'interno tutte le lapidi sono contornate di colori variopinti, illustrate con proverbi e disegni e scene di vita molto umoristiche. Arrivare a Sapanta é molto semplice se vi trovate nella regione Maramures. Cimitirul Vessel dista circa 4 km dal confine con l'Ucraina, e 20 km. Da Sighetu Marmatiei.


Prezzo ingresso 3€ circa.


Info per arrivare


Săpânța 437305, Romania

https://goo.gl/maps/HogR8dQioSWTAQMd9

www.visirmaramures.co




1 visualizzazione0 commenti